Frequenza ed esami

La frequenza dei corsi è obbligatoria.

Alla fine del primo anno di corso, per poter accedere all’anno successivo, lo studente-praticante dovrà aver superato tutti gli esami previsti; dovrà ottenere, inoltre, un giudizio di idoneità che il Direttore della Scuola formulerà sulla base del complesso delle valutazioni dei docenti e dei giudizi riportati nei singoli esami.

Alla fine del biennio, e sempre previo conseguimento di un giudizio di idoneità, che il Direttore della Scuola formulerà sulla base degli esami e delle valutazioni dei docenti, ciascun allievo dovrà sostenere – di fronte ad apposita commissione – una prova finale, che consisterà nella realizzazione e discussione di un servizio giornalistico radiotelevisivo.

A quanti supereranno la prova finale, la Scuola rilascerà il certificato di compimento del praticantato giornalistico, che permetterà l’accesso agli esami di idoneità professionale, superati i quali si diventa giornalisti professionisti.