Gianluca De Rosa

De RosaNato a Roma il 31 Luglio 1992
Laurea in Economia – curriculum in Economia Politica – all’Università Roma Tre

Sono nato 22 anni fa a Roma, ancora ignaro di voler fare il giornalista. Ho trascorso un’infanzia spericolata e felice alla scuola elementare statale Giacomo Leopardi, dove le aule sono casette in mezzo a una pineta, si gioca allegramente con l’argilla e in cinque anni qualcosa ci si spacca (i polsi erano i più quotati, ma io ho pensato fosse meglio farsi mettere 4 punti sulla testa).

Dopo aver superato il trauma della campanella alle scuole medie, ho frequentato il “prestigioso” liceo Classico Mamiani, scuola del centro di Roma, storicamente fabbrica di radical chic capitolini. Lì, alcuni professori hanno provato a convincermi che la seriosità e la retorica fossero il segno distintivo della maturità. Ma fortuna ha voluto che altri docenti, in particolare una professoressa di letteratura italiana fuori dal comune, m’insegnassero l’importanza di conoscere l’attualità. Ho seguito il loro consiglio. E così, la lettura spasmodica di quotidiani e riviste, l’ascolto di rassegne stampa e programmi radiofonici mi hanno salvato dal diventare un anziano lagnoso di sedici anni. Da allora è nato il sogno di entrare a far parte della categoria che mi aveva evitato tale sventura. Per tentare di farlo al meglio – nell’anno in cui “spread” era la parola più “googolata” dagli italiani – ho pensato che la facoltà migliore fosse quella di Economia, convinto che fosse impossibile analizzare la politica italiana – e soprattutto quella europea – senza sapere nulla di mercati.

Durante gli studi universitari, con un gruppo di amici accomunati dalla stessa passione per il giornalismo, ho prima fondato una piccola web radio, e successivamente un blog multi-autore d’informazione, conosciuto al secolo come “Soprattutto.co – Domandati cosa succede”.

Fra birre organizzative, eventi di presentazione e riunioni redazionali in un garage, non è nato solo un bel progetto, ma un vero e proprio gruppo d’amici. Nonostante le distrazioni, sono riuscito a laurearmi nella sessione di Luglio e così con un pizzico di fortuna (di quella che aiuta gli audaci) mi sono trovato catapultato qui a Perugia. Speriamo bene!