Luca Serafini

luca_serafini Nato a Roma il 23/06/1986
Laureato in Filosofia all’Università di Pisa

Da piccolo volevo fare il giornalista sportivo, in modo da passare la vita a guardare partite di basket. Poi qualche lettura precoce e quale professore incosciente mi hanno traviato. Dopo la maturità, mentre i miei compagni di classe se la spassavano a Formentera, nei calori dell’estate romana preparai l’esame alla Normale di Pisa per entrare nella classe di filosofia.

Passarlo mi ha permesso di lasciare casa, mantenermi da solo, iniziare un viaggio di cinque anni che ha avuto come tappe anche la Germania, la Francia, gli Stati Uniti. Non pago di cinque anni di otium letterario, ho iniziato anche un dottorato, tuttora in corso. Ma l’antica passione è tornata a bussare, e allora ho deciso di seguirla venendo alla Scuola di Perugia.

Mi piace vivere nel presente, e studiare il passato a questo scopo. Forse per questo, parafrasando i filosofi medievali, non voglio invecchiare nelle discipline accademiche. Per me la teoria è un mezzo, e applicarla il suo vero fine. Per fortuna ormai non mi piace solo guardare partite.

Vorrei occuparmi soprattutto di politica, ma il mio vero problema è che mi interessa tutto e la mattina spesso ci metto più di un’ora solo a leggere il giornale. Mi piacerebbe fare altre esperienze all’estero, coltivare le lingue che ho imparato, conoscere il mondo alla maniera del flâneur di Baudelaire, mai sazio di tutto ciò che è nuovo. Ho lavorato da ufficio stampa in una casa editrice e collaborato con testate online. Ho pubblicato un libro di filosofia che possono capire una trentina di persone in tutto. Col giornalismo spero di entrare in contatto con una porzione più ampia del pianeta.

> I miei servizi audio e video, i miei articoli per il periodico e per il webmagazione