Sophie Tavernese

sophie_tavernese Nata ad Aosta il 19 giugno 1987
Laureata in Archeologia all’Università Cattolica di Milano

Sono nata ad Aosta e abito da 26 anni in un paesino di alta montagna ai piedi del Monte Bianco, Courmayeur.
A 17 anni ho deciso che volevo diventare una giornalista. Sono molto curiosa e credo che nel lavoro del reporter ci sia sempre qualcosa da imparare. La monotonia non fa parte di questo mestiere. E io mi annoio molto facilmente, ho bisogno di trovare spunti sempre nuovi.

Amo molto la storia antica, per questo mi sono laureata in Archeologia e Storia dell’arte alla Cattolica di Milano con una tesi sulla chiesa medievale -con annessa necropoli- di Saint Etienne ad Aosta. La mia terza passione, appunto, è la Valle d’Aosta; sono molto legata al mio paese d’origine.

Sono nata in una regione francofona e la lingua del mio cuore è il francese, nonostante sia madrelingua italiana. Mi piacerebbe moltissimo lavorare in una redazione estera dove poter valorizzare questa particolarità. Ma il futuro, si sa, ha sempre in serbo qualcosa per noi capace di rivoluzionare le nostre vite, quindi chissà.

Porto sempre con me, impresse nella mia mente, le parole della poesia Lentamente muore di Pablo Neruda. Credo che siano quelle che meglio mi rappresentano.

“Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca o colore dei vestiti,
chi non rischia,
chi non parla a chi non conosce (…).
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza,
chi rinuncia ad inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati”.

> I miei servizi audio e video, i miei articoli per il periodico e per il webmagazione