Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l'Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo
Perugia, 22 novembre 2017  

Centro Formazione Giornalismo Radiotelevisivo

Archivio categoria: Master in europrogettazione

Lo staff

DIRETTORE
Prof. Fabio Raspadori

fabio_raspadoriÈ professore presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Ateneo perugino, dove si è laureato nel 1989 e dove insegna Diritto dell’Unione Europea. Ha conseguito il dottorato in Diritto Internazionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dal 2008 è responsabile del progetto Finestra sull’Europa, che ha coinvolto centinaia di studenti di 10 università italiane nella pubblicazione di articoli di attualità europea sulla stampa locale. È socio fondatore e presidente dell’associazione Europei, istituita a Perugia nel 2007 per sostenere il processo di integrazione europea attraverso la cittadinanza attiva. È responsabile per l’Università di Perugia degli scambi Erasmus con l’Università di Castilla – La Mancha (Facoltà di Giornalismo).

COORDINAMENTO

dott. Luca Garosi

luca_garosiGiornalista RAI, formatore e docente universitario. Esperto di giornalismo e comunicazione in rete. Dal 2013 è il coordinatore didattico del centro di formazione e della scuola di giornalismo radiotelevisivo di perugia, precedentemente aveva coordinato l’aggiornamento del sito di Televideo Rai (dal 2008 al 2013), prima di allora aveva lavorato nella testata che si occupava del sito web della Rai, Rainet news (dal 2002 al 2008). Dal 2007 è docente di giornalismo multimediale e crossmediale alla Scuola di Giornalismo radio, ha anche insegnato in alcuni master universitari.

 

dott.ssa Diletta Paoletti

diletta_paolettiDiletta Paoletti, laureata in Scienze Politiche, collabora con la cattedra di Diritto dell’Unione europea presso l’Università di Perugia. Si occupa di progetti di ricerca sul processo di integrazione europea, con particolare riferimento al ruolo delle Regioni e degli Enti Locali nella formazione e nel recepimento della normativa e delle politiche dell’Unione. Dal 2010, svolge l’attività di tutor all’interno del progetto di comunicazione Finestra sull’Europa. È Diplomata alla London School of Journalism. Si occupa di consulenza su fondi europei diretti ed indiretti. È ideatrice e autrice del blog Chi più ne ha più ne metta. Per il Master si è occupata del concept del programma e della promozione del Corso.

 

Tirocinio

Il programma formativo del Master in Progettazione e accesso ai fondi europei per la Cultura, la Creatività e il Multimediale prevede un tirocinio curriculare di 400 ore. L’attività di tirocinio è di fondamentale importanza per l’apprendimento, nell’ambito di una proposta formativa focalizzata sull’integrazione costante della dimensione teorica e pratica dell’apprendimento.

L’attività di tirocinio è mirata all’applicazione pratica e immediata delle conoscenze acquisite e costituisce essa stessa apprendimento, attraverso il riferimento a problemi ed esperienze concrete legate alle varie fasi della progettazione.

Le sedi individuate per lo svolgimento dei tirocini sono rappresentate da contesti di elevata professionalità con riferimento alla progettazione nei settori culturali e creativi.

La sede del Master

Il Master si svolgerà presso la sede del Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo, Villa Orintia Carletti Bonucci Via Giacomo Puccini, 253 06134 Ponte Felcino – Perugia Tel. 075 5911211 Fax 075 5911232.

Scarica qui tutte le INFORMAZIONI LOGISTICHE.

Affacciato sulla valle in cui scorre il Tevere, il Centro è ospitato in una villa settecentesca, circondata da fontane e giardini e da un grande parco con alberi secolari.

La villa, un tempo appartenuta alla famiglia Carletti Bonucci e oggi di proprietà della omonima Fondazione. All’interno della struttura si trova la Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo, dotata di aule, laboratori, una newsroom con 25 postazioni per le attività redazionali, sale di regia e di montaggio.

Oltre ad ospitare la Scuola, il Centro è sede delle attività di ideazione e realizzazione dei corsi di Formazione Professionale Continua per i giornalisti professionisti e pubblicisti. Fra le attività promosse dal Centro vi sono anche corsi aperti a tutti, dalla fotografia alla ripresa e al montaggio digitale, dalla scrittura alla pubblicazione di testi e immagini per i siti Internet. Al fine di ospitare gli eventi formativi, in un edificio attiguo alla villa, originariamente destinato al ricovero invernale delle piante di limoni, oggi c’è un grande e moderno auditorium con oltre 160 posti, attrezzato per i corsi a tipologia congressuale e per conferenze e seminari.

I docenti del Master

Il corpo docente del Master di I° livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la Cultura, la Creatività e il Multimediale è caratterizzato da professionalità altamente qualificate nel campo della progettazione europea e del management dei processi di gestione dei bandi europei (Project Management), a valere su fondi diretti ed indiretti.

I docenti del Master sono stati selezionati sulla base delle loro esperienze professionali, di modo tale da fornire agli iscritti al Corso competenze e conoscenze altamente professionalizzanti ed immediatamente spendibili nel mondo del lavoro. Altresì, sono state individuate figure operanti nei settori specifici culturali e creativi, in modo da rendere la formazione particolarmente aderente alle tematiche proposte dal Corso.

Finalità formativa

Il percorso formativo del Master intende rispondere alla crescente domanda di profili innovativi nel campo della progettazione europea e dell’accesso ai fondi indiretti erogati dall’Unione, in particolare nei settori culturale, multimediale ed audiovisivo. L’offerta didattica mira a costruire, per i partecipanti, una spendibilità immediata di competenze teoriche e tecnico-gestionali utili ad innovare gli approcci professionali nei settori sopra citati.

La finalità formativa è quella di formare specialisti in grado di presentare domande di finanziamento per la realizzazione di progetti integrati che siano innovativi e caratterizzati da un forte valore aggiunto europeo e si propongano come iniziative trasversali tra i vari settori e le attività culturali e/o multimediali ed audiovisive.

I partecipanti al termine del percorso formativo saranno in grado di:

  • orientarsi agevolmente nel complesso sistema dei fondi “competitivi europei”;
  • orientarsi agevolmente all’interno delle diverse possibilità di finanziamento ed incentivo, anzitutto a livello direttamente europeo, ma anche a livello nazionale e regionale attraverso i fondi indiretti europei;
  • individuare i percorsi progettuali più adeguati all’obiettivo da raggiungere ed alla natura dell’attività/opera da inserire nel contesto progettuale;
  • sviluppare azioni di networking, in particolare nella direzione della costruzione di partnership transnazionali.

La figura professionale uscente, più in generale, avrà competenze adeguate nella progettazione, promozione e gestione di progetti ed eventi culturali.
Possibili sbocchi occupazionali, congruenti al piano didattico del Master, sono individuabili con riferimento a:

  • Associazioni culturali;
  • Istituzioni ed amministrazioni pubbliche
  • Imprese culturali private e pubbliche;
  • Musei, pinacoteche, gallerie, Fondazioni Culturali;
  • Società di formazione FSE e organizzazione congressi/convegni, APT, PIT territoriali, Istituzioni europee;
  • Professionisti inquadrabili in società di consulenza, progettazione e fundraising;
  • Imprese dell’informazione e della comunicazione e delle tecnologie relative (TIC)

Master universitario in progettazione
e accesso ai fondi europei
per la Cultura, la Creatività e il Multimediale

A via il Master di primo livello, promosso dall’Università degli Studi di Perugia (Dipartimento di Scienze politiche) e dal Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo.

Il Master ha l’obiettivo di formare profili professionali nel campo della progettazione europea (cosiddetti fondi diretti) e dell’accesso ai fondi indiretti (denominati anche fondi strutturali) erogati dall’Unione, con particolare riferimento ai settori culturale, audiovisivo e multimediale.

Il Master è concepito come percorso innovativo nel panorama dell’alta formazione e intende rappresentare uno strumento utile ai partecipanti al fine dell’acquisizione di competenze innovative e con forte accento europeo, legate ad un settore – quello culturale e creativo, nella sua accezione più ampia – ancora da valorizzare e ricco di potenzialità.

La didattica del Master consta di 300 ore e si svolge in formula weekend due volte al mese (venerdì e sabato, solo in alcuni casi il giovedì). A seguito della didattica, è prevista fase di tirocinio presso soggetti pubblici e privati convenzionati con l’Università (400 ore).