Piccolo: “La sceneggiatura come la vita”

Nella foto: il Presidente del Centro Giornalismo di Perugia, Antonio Bagnardi; il direttore di Rai Fiction,Eleonora Andreatta; il direttore generale di Apa, Chiara Sbarigia, e gli allievi che parteciperanno al III Master fiction.

“Scrivere una sceneggiatura è la cosa più vicina alla vita. Tolstoj entrava nella testa di Anna Karenina, poteva dire cosa sentiva e pensava. Noi, il cinema, le serie tv, raccontiamo ciò che accade senza mai entrare nella testa delle persone. La nostra è la scrittura della concretezza”.
Usa queste parole Francesco Piccolo (Premio Strega nel 2014, sceneggiatore per Nanni Moretti e Paolo Virzì, oltre che nel team de L’amica geniale) per la sua lectio magistralis nella sede della Rai a Roma per l’inaugurazione del III Master in scrittura seriale di fiction, organizzato dal Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo, in collaborazione con Rai-Direzione Rai Fiction e il sostegno dell’Associazione Produttori Audiovisivi.
Diciotto i giovani selezionati per i corsi, iniziati nella sede del Centro a Perugia il 2 maggio 2019, ai quali andranno 7 borse di studio finanziate da Rai Fiction e Apa.
A fine master, gli allievi saranno avviati a tirocini di formazione in società di produzione audiovisiva.

Questo il video con parte dell’intervento di Francesco Piccolo.